Caldo

Lazio Bianco Lentisco

10,00

  • Descrizione

Descrizione

Tipologia

I.G.T. LAZIO BIANCO.

VITIGNO

Autoctono Bellone 100%.

ZONA DI PRODUZIONE

Formia – Minturno – Spigno Saturnia (LATINA).

TIPOLOGIA DEL TERRENO

Di medio impasto con forte presenza di argilla, per la zona di Spigno S. – Sabbioso-Limoso con forte presenza di Sali minerali dovuti alla vicinanza del mare per la zona di Formia – Minturno.

PORTAINNESTO

Franco di Piede, con età media delle piante di 25-60 anni.

ESPOSIZIONE DEL VIGNETO

varie zone di esposizione.

ALTITUDINE DELLE VIGNE

50 – 200 metri sul livello del mare.

SISTEMA DI ALLEVAMENTO

Cordone Speronato, Guyot – Alberello.

DENSITA’ D’IMPIANTO

Varia.

RESA UVA/ha

35-50 q.li.

RESA VINO/UVA

45-50%.

PRODUZIONE

3.000 bottiglie.

DESCRIZIONE

Lentisco, nasce dalla ricerca di Terra delle Ginestre, per individuare, sul territorio, un vitigno che fosse capace di esprimere la tradizione dei vini bianchi locali. Così per anni si è intervistati i pochi produttori superstiti e dall’assaggio dei vini emergeva che la botte di castagno era un formidabile strumento per armonizzare i caratteri di durezza del vitigno con la imponente alcolicità, così dopo diverse prove nasce questo vino che già riveste un punto di riferimento per l’enologia di recupero di tecniche e caratteri tradizionali di “ORIGINE” E´ prodotto con uve bellone, che localmente assumono anche le denominazioni di: Cacchione, Ciciniello, Uva Pane. Da pochissime vigne sparse nelle zone adiacenti al mare dei comuni di Formia, Minturno e Gaeta, Terra delle Ginestre oggi produce circa 3000 bottiglie di questo vino la cui caratteristica principale è la longevità. L’incredibile sinergia di fattori pedoclimatici e antiche tecniche di vinificazione rende questo vino unico e inserito nei bianchi italiani più longevi, al punto che attualmente Terra Delle Ginestre offre in listino tutte le annate fino alla 2006, che alla degustazione risulta ancora incredibilmente pronto e con caratteri di evoluzione in bicchiere tipici di un vino rosso. Dopo anni di studi si è capito che la sinergia tra la macerazione fino a 48 ore, a temperatura ambiente delle uve, la struttura acida e polifenolica del mosto, con la fermentazione e permanenza su lieviti selvaggi per circa nove mesi in botti di castagno da 300 litri, genera una stabilità naturale di tutti i composti che solitamente causano l’invecchiamento dei vini, per cui, dopo l’imbottigliamento che avviene ad almeno due anni dalla vendemmia, il vino rimane stabile con una evoluzione lentissima di caratteri sempre più complessi. Lentisco è oggi la punta di diamante di Terra Delle Ginestre perché identifica la filosofia produttiva dell’ azienda che ha come obbiettivo il recupero e la valorizzazione di un territorio viticolo eletto da millenni ma minato dagli ultimi decenni di scellerata corsa alla cementificazione. Lentisco è la dimostrazione che, rispettando la natura e leggendo nelle antiche tecniche di vinificazione, si ottengono vini che da sempre sono riconosciuti unici ed estremamente emozionanti.

VINIFICAZIONE

Le uve raccolte manualmente, sono trasportate immediatamente in cantina in cassette da 18 kg, vengono pigiadiraspate e vinificate con macerazione a temperatura ambiente per circa 48 ore con innesco della fermentazione. Alla svinatura il mosto completa la fermentazione in fusti di Castagno da 300 lt. E qui rimane, sulle fecce di fermentazione, per 8 mesi, infine dopo alcuni mesi di permanenza in acciaio, viene imbottigliato con filtrazione di porosità 1 micron con cartucce di materiali inerti.

DEGUSTAZIONE

Già all’impatto visivo esprime carattere di vino molto particolare, esso è di colore paglierino intenso, con riflessi di oro antico. All’olfatto è ricchissimo di sentori di frutta matura mandorla e miele con un gradevole sentore di affumicato reso dalla permanenza in botti di castagno, al gusto è unico, emozionante per quanto ricco di stimoli gustativi, in particolare la tostatura di caffè che accompagna un corpo perfettamente armonico con la freschezza.

ABBINAMENTO

La complessità del vino lo rende in perfetto abbinamento con piatti di pesce elaborato al forno con verdure, primi con legumi, formaggi di media stagionatura anche salati, ottimo come vino da meditazione o da bere fuori pasto. Va servito, alla temperatura di 12°C.

DATI ANALITICI

Alcool svolto: 13,50% Vol
Estratto secco: 28,00 g/lt
Acidità totale: 5,50 g/lt.

COD: Lazio Bianco Lentisco Categorie: , ,